Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

ITALIA: what else?

Quest’estate ho ricevuto l’incredibile opportunità di partecipare agli scambi giovanili Lions per la prima volta.
Ho trascorso tre settimane in Germania a Württemberg, vivendo con una gentilissima famiglia del posto, per la prima settimana della mia permanenza.
Sono atterrata all'aeroporto di Stoccarda il 30 luglio, piena di emozione e aspettative.
Ho subito incontrato alcuni membri dello staff del campo insieme alla mia nuova famiglia, rapidissima nell’accogliermi calorosamente e hanno fatto di tutto per farmi sentire a casa, coinvolgendomi al massimo creando attività, portandomi a visitare alcune città e luoghi di interesse. Sono riusciti in pochi giorni a farmi sentire completamente a mio agio e ad apprezzare al massimo le loro abitudini, per quanto fossero differenti dalle mie.
Le due settimane successive passate al campo Lions sono state una bellissima esperienza e costruttiva.
Scoprendo luoghi, sapori ed attività tanto diverse quanto interessanti.

 

Mi chiamo Umberto Ghedini e durante l’ estate 2022, più precisamente dal 16 Luglio al 6 Agosto, ho avuto l’ opportunità di viaggiare con il Lions Club.
Il mio scambio giovanile si componeva di due parti, una prima settimana in famiglia ed il resto in campus con ragazzi provenienti da tutto il mondo.
Se dovessi utilizzare una parola per descrivere la mia esperienza, userei “bomba”, parola che assume una sfaccettatura negativa nella prima parte per poi sfumare verso un significato sempre più positivo.
Infatti, durante il mio soggiorno nella famiglia ospitante, mi sono sentito un po’ escluso e non mi sono sentito trattato come un ospite o come parte del nucleo famigliare.

Quest’estate ho avuto l’opportunità di passare 3 settimane in germania a Kassel, una cittadina molto bella e piena di aree verdi. Ho passato una settimana in famiglia, nella quale mi sono trovata totalmente a mio agio, e tutti i componenti sono stati molto disponibili con me. Sono stata veramente fortunata a trovare una famiglia così disponibile e piena di affetto, che mi ha fatto conoscere meglio la città e altre zone della Germania.
Dopo questa settimana ho trascorso le rimanenti settimane in un campo con altri 18 ragazzi provenienti da 10 nazioni diverse.
Sono stati giorni bellissimi, nei quali ho conosciuto persone fantastiche e culture dierenti dalla mia; ho avuto l’opportunità di confrontarmi con ragazzi della mia età e non, che mi hanno saputo aprire il cuore e la mente. Oltre ai ragazzi devo ringraziare tutti i collaboratori dei Lions che ci hanno accompagnato ovunque e con i quali abbiamo potuto legare un rapporto più stretto.

Mi chiamo Imma Bocchetti e il 16 luglio 2022 è iniziata una delle esperienze più belle della mia vita.
È sempre difficile dover spiegare a parole tutte le emozioni e sensazioni provate, ma, cercheró di farlo per aiutare te che stai leggendo questo report e che probabilmente stai cercando informazioni nel caso la tua destinazione con i Lions fosse la Germania.
Prima di arrivare in Germania, vivevo col pregiudizio che i tedeschi fossero persone fredde e avevo paura di non riuscire ad interfacciarmi con loro.
Una volta arrivata, sono stata accolta dalla Famiglia Brimmer composta dai genitori Anna e Dominik e i loro figli Isabella e Leonard di 6 e 9 anni, che vive a Sayn, nei pressi di Koblenz.
La settimana in famiglia per me è stata indimenticabile: ho ancora impresse dentro di me le immagini delle chiacchierate con loro sul terrazzo, i giochi fatti con i bambini e la loro ospitalità che mi hanno fatto sentire a casa.

Continua su pdf