Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Posso descrivere questa esperienza con una parola: sorpresa!
Si, perché non mi aspettavo di provare così tante emozioni in così poco tempo, tutto è stato una sorpresa per me: i rapporti che si sono creati al campus soprattutto con alcuni ragazzi sono pazzeschi, il fatto di aver trovato una seconda famiglia che mi ama e si preoccupa per me è pazzesco!
La mia esperienza comincia l’8 e termina il 28 luglio, 20 giorni di puro divertimento e di scoperta.
Appena arrivata nell’aereoporto di Alicante in Spagna ho trovato la mia famiglia ad aspettarmi, composta da 5 persone: i genitori, due figlie e un figlio; chi si è principalmente occupato di me è stata Ana la figlia più grande (17 anni) che mi ha portato in giro per la città di Elche (dove si trovava casa loro), mi ha fatto conoscere i suoi amici (con cui tutt’ora sono in contatto) mi ha fatto partecipare ad attività divertenti che si tenevano nella sua scuola, mi ha portato con lei a due festival musicali, mi ha portato sulle isole... tutto questo in una sola settimana (breve ma intensa e divertentissima).
Continua su