Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Quest’anno sono partita per la mia seconda esperienza di scambi Lions… rispetto all’anno scorso avevo delle aspettative e una grande paura sia per la distanza maggiore sia perché avevo il timore di non essere soddisfatta tanto quanto dopo il mio primo viaggio in Canada.
Sono partita il 27 giugno da Bologna per arrivare a Melbourne il 29 la mattina presto.
Le prime tre settimane le ho trascorse a Trentham, un piccolo paesino in Victoria, in una host family formata da una coppia in pensione di Lions molto disponibili che ci hanno fatto sentire come a casa.
Ci hanno permesso di visitare le zone e i punti più interessanti del Victoria, vivere nuove esperienze (come fare la carrucola nella foresta pluviale) e di immedesimarci completamente nelle loro vite, che sono sicuramente caratterizzate da abitudini e mentalità molto diverse dalle mie.

A condividere questa esperienza in famiglia con me c’era Amanda, una ragazza finlandese della mia età: nonostante siamo persone completamente diverse ho trovato in lei una compagna di viaggio davvero unica.
Il 20 agosto io e Amanda siamo salite su un volo diretto a Brisbane per raggiungere in seguito la Sunshine Coast dove si è svolto il nostro Camp.

MLaura1
Eravamo collocati in un recreational camp a Currimundi, praticamente sulla spiaggia ma comunque molto vicino al paese.
In totale eravamo 28 ragazzi di ben 15 nazionalità diverse, tutti aperti a nuove esperienze e alla ricerca di nuove amicizie.
Ogni giorno avevamo una lista infinita di bellissime attività in mare e non, molte delle quali non si ha l’occasione di provarle se non in Australia, che hanno fatto si che tra di noi legassimo tanto e ci divertissimo parecchio.

MLaura
Nel complesso è stata un’esperienza davvero unica ed indimenticabile: ho avuto modo di mettermi in gioco in primo luogo in famiglia, cercando di apprendere ed imparare il più possibile una cultura lontana a quella che vivo quotidianamente a Bologna, ed in secondo luogo al Camp entrando in contatto con così tanti ragazzi e legare rapporti così forti in così poco tempo (abbiamo già fatto programmi per rivederci presto)
Tutte le paure con le quali sono partita si sono rivelate vane in quanto sono tornata casa molto più che soddisfatta, con tante nuove storie da raccontare e sono sicuramente cresciuta molto perché mi sono trovata a vivere situazioni diverse/difficili/nuove che senza gli scambi Lions non avrei mai avuto l’occasione di sperimentare.
Infine, l’Australia (soprattutto Victoria e Queensland) è molto particolare poiché caratterizzata da paesaggi  diversi tra loro che mi hanno incuriosito e mi sono piaciuti incredibilmente tra animali, grandi distese di campagne, coste, oceano e città molto moderne… una delle cose che mi ha colpito ed emozionato di più, che ho notato in Victoria, è stato il cielo stellato perché, nelle notti limpide, è molto ricco ed estremamente diverso da quello che vediamo noi da questa parte del globo.
Ringrazio infinitamente tutti i Lions che hanno lavorato sodo per fare si che io e molti altri ragazzi vivessimo delle esperienze indimenticabili in tutto il mondo.

MLaura4

Elenchi

Cerca tra i report

Accesso Utenti

vuoi ospitare

 

Partire

logo lions