Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Grazie al premio datomi dall'associazione Lions quest'estate ho avuto l'opportunità di trascorrere 3 settimane in Germania, un'esperienza per me davvero unica.
Il giorno della partenza ero parecchio agitata, era il mio primo viaggio da sola, non conoscevo nessuno, non sapevo come mi sarei trovata... ma la mia agitazione è passata in secondo piano rispetto alla curiosità di conoscere la mia host family, che si è poi rivelata fantastica.
Ho trascorso la mia prima settimana a Flensburgh, una piccola cittadina affacciata sul mare del Nord insieme ai miei carinissimi e gentilissimi host parents ed altri due ragazzi italiani che sono diventati per me come due fratelli.

Martina1Ci hanno accolto in modo molto caloroso, ci hanno trattato come dei figli, ci hanno viziati, fatto divertire, immergere nella loro cultura, ci hanno portato nella loro barca fino alla Danimarca, ci hanno fatto sentire come a casa.
Durante questa prima permanenza ho conosciuto altre ragazze che partecipavano come me al progetto Lions degli scambi giovanili con le quali ho fatto moltissime attività: abbiamo visitato la città, un castello, ci siamo divertite in spiaggia, abbiamo fatto un giro in bici nell'isola di Halling, una distesa di verde immensa.
Dopo questa meravigliosa settimana ho trascorso 15 giorni nel camp di Mozen e qui è iniziata la vera avventura!Martina2
All'inizio non è stato così semplice per me, mi sono ritrovata in una realtà diversa insieme ad altri 22 ragazzi provenienti da tutto il mondo, era tutto così strano! Ma mi sono bastati un paio di giorni per ambientarmi e per legare con gli altri ragazzi, ho avuto la fortuna di conoscere persone fantastiche con cui ho condiviso e scambiato idee, pensieri, paure, con cui mi sono messa alla prova e con cui sono stata benissimo! Durante queste 2 settimane abbiamo avuto l'opportunità di stringere amicizia grazie alle molte attività fatte: i nostri tutor hanno organizzato per noi giochi per farci conoscere meglio, un torneo di pallavolo, una giornata ad Amburgo, una festa con un talent show del camp, per non dimenticare i fantastici 3 giorni nella capitale, Berlino, durante i quali ci siamo divertiti moltissimo. 
Concludo dicendo che è stata l'esperienza più bella della mia vita, ho imparato molto sulle altre culture e nazioni, anche cose che neanche immaginavo e questo mi ha arricchito molto come persona; ma ho capito inoltre che per quanto le nostre culture, le nostre abitudini, i nostri stili di vita siano diversi in fondo non siamo poi così diversi ma che anzi insieme possiamo collaborare, creare rapporti fantastici e sentirci come una grande famiglia. 
Ho conosciuto meglio anche me stessa, ho capito quali sono le mie potenzialità, i miei timori, che tipo di persona voglio divenatare, grazie a questo viaggio ho allargato i miei orizzonti e ho collezionato ricordi che mi porterò dentro per sempre.
Mi sento estremamente grata per tutto questo.

Martina3