Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Ancora una volta abbiamo voluto rivivere la meravigliosa esperienza dell’ospitalità di giovani provenienti da paesi profondamente diversi dal nostro dando vita, nella nostra famiglia, alla motivante esperienza Lionistica degli Scambi Giovanili.
Si è trattato questa volta di accogliere, dal 1° al 16 luglio scorsi, due amabilissime ragazze provenienti una da Santiago del Estero (Argentina) e l’altra da Novi Sad (Serbia). Tre culture a confronto... Italia, Argentina e Serbia, in uno straordinario caleidoscopio di lingue, usanze e tradizioni.
È questo lo scenario cui si dà vita quando si ha la fortuna di vivere la motivante esperienza dell’ospitalità: ogni volta si traduce in un ulteriore arricchimento del nucleo familiare preesistente. È stato così anche questa volta per la nostra famiglia, composta da 4 persone: io Flora, mio marito Paolo, le mie due figlie Gabriella e Angela Claudia.
Belen, proveniente dall’Argentina, di cui mia Angela era stata ospite 4 mesi prima, e Ivana, proveniente dalla Serbia, sono diventate da subito membri della nostra famiglia; abbiamo condiviso giornate davvero uniche, rilassanti, ma anche culturalmente impegnate, in compagnia di amici e parenti.
Un intreccio straordinario di esperienze che ha dato a loro ed a noi l’opportunità di una reciproca opportunità di una reciproca integrazione di cultura, tradizioni e lingua, dal momento che si spaziava nella comunicazione dall’italiano, all’inglese e allo spagnolo.
In cucina la simpatica Belen si è cimentata nella preparazione delle empanadas, piatto tipico argentino consistente in panzerottini ripieni di carne, fritti o cotti al forno. 
Belen e Ivana hanno avuto modo poi di gustare i piatti tipici della nostra tradizione culinaria, apprezzandoli particolarmente. 
E se non è arricchimento questo...
È stata dunque per noi un’ulteriore esperienza almente motivante, con l’unico rimpianto che, come tutte le cose belle è purtroppo arrivata alla fine, lasciando comunque nel nostro nucleo familiare la segreta speranza di continuare a coltivare questo splendido legame, e di poter rivivere un giorno non lontano, chissà dove.... un altro momento di vita insieme.