Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Quest’anno sono partita per la prima volta con gli scambi giovanili. Il mio viaggio in Virginia è iniziato il 16 giugno con un lungo volo prima verso amsterdam e poi a New York dove ho incontrato Alice, una delle ragazze con cui avrei trascorso le ultime due settimane nel campo a Virginia beach. Da qui ho preso un aereo insieme ad Alice diretto verso Norfolk dove Lydia, Mike e Ociana Sestito, mi aspettavano con un bellissimo cartellone di benvenuto che mi ha subito fatta sentire accolta.
Non solo per me era la prima avventura con i Lions, lo era anche per la mia host family, i Sestito. Mi sono trovata veramente molto bene con loro anche perché mi hanno sempre fatta sentire l’ospite ma allo stesso tempo anche un po’ parte della loro famiglia, ed è stata davvero una bella esperienza poter far parte della loro quotidianità perché era diversa dalla mia. Il giorno successivo è arrivata una ragazza dal Messico, Ana, con cui ho condiviso queste due settimane in famiglia a Chesapeake, durante le quali siamo state al mare, in diversi centri commerciali, a Norfolk e abbiamo anche partecipato ad un cre dove aiutavamo a badare i bambini e giocavamo con loro. Queste due settimane che ho trascorso insieme a Lydia, Mike, Ociana e Ana sono state davvero uniche.

Mi sono sentita davvero la benvenuta, e quando aiutavo Lydia in cucina mi sentivo ancora di più parte del loro nucleo familiare.
Il Lions Club mi ha dato la fantastica opportunità di vivere secondo le usanze di una famiglia americana. 
Alla fine di queste due settimane si è tenuto un picnic dove abbiamo incontrato gli altri ragazzi con cui avremmo trascorso le due settimane successive nel camp a Virginia Beach.
Il mattino successivo siamo andati a Washington dove siamo poi rimasti per quattro giorni. Qui abbiamo visitato il Capitol building e altri musei, mentre il giorno seguente siamo andati a vedere una partita della major leauge di baseball e alla fine del match abbiamo assistito ai fuochi d’artificio in occasione del 4 luglio.
Dopo Washington siamo andati a Virginia Beach dove abbiamo soggiornato in un campus universitario. 
Qui ho avuto modo di legare ancora di più con gli altri ragazzi ed è stato bellissimo confrontarsi con persone con abitudini e personalità diverse dalle mie.
Nei giorni successivi abbiamo fatto diverse attività come tubing, una visita all’acquario, un giro in barca al tramonto e un giorno siamo anche andati a pescare. 
Inoltre ci hanno portato in diversi centri commerciali, a Busch Gardens(un parco divertimenti), a sentire musica dal vivo e a visitare diversi Lions Club, i cui membri ci preparavano il pranzo. 
Infine c’è stata la giornata delle presentazioni e anche una serata in cui abbiamo messo in piedi un talent show e ad entrambe le giornate hanno partecipato le nostre famiglie ospitanti. 
Questa opportunità che mi ha dato il Lions Club di conoscere persone da tutto il mondo è stata davvero unica e fantastica. 
Inoltre ho trovato davvero interessante confrontarmi con persone che avevano culture e ideali molto diversi dai miei, perché era bello vedere le cose da punti di vista diversi. Con molti di questi ragazzi ho instaurato davvero una bella amicizia e salutarli è stato davvero difficile, ma continuiamo a sentirci tramite i social quindi cerchiamo ancora di mantenere il rapporto.
Mi sento davvero in dovere di ringraziare il Lions Club per avermi dato questa grandissima opportunità che per me non è stato solo un viaggio ma una vera e propria esperienza formativa.