Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Sono Lorenzo Bacchini, e quest’anno ho partecipato al mio scambio giovanile Lions negli Stati Uniti e più esattamente nello stato del North Dakota.
Dopo 21 ore circa di volo sono arrivato a Bismark una cittadina che nonostante abbia solo 80 mila abitanti, ha un espansione territoriale grande quanto la città Roma.
La mia famiglia abitava a Washburn, un'oretta dall'aeroporto di Bismark, fortunatamente tutte le strade sono pianeggianti e dritte quindi sono riuscito a dormire un po’ prima di arrivare. I primi giorni sono stati molto interessanti perchè abbiamo svolto attività insieme ad altra famiglia della stessa città che ospitava altri due ragazzi stranieri e ci hanno proposto attività quali andare a vedere una partita di basket, di baseball e visitare una torre alta 120 metri che aveva una storia interessante.
I giorni successivi sono stati un pochino più noiosi perché la mia famiglia composta da marito e moglie un po’ anziani, mi ha proposto attività un pò meno interessanti purtroppo, ma mi sono divertito a parlare con loro e cercare di comprendere il loro accento americano molto “stretto” e in alcuni casi faticoso ed incomprensibile.

La settimana successiva mi hanno accompagnato al Campus dove mi sono incontrato con i restanti ragazzi stranieri dello scambio.
Mi sono trovato bene al Camp, ragazzi simpatici e attività molto coinvolgenti, le più belle sono state il water park e il bagno nel lago con il pedalò.
Purtroppo questa settimana è volata ed è stata troppo corta, probabilmente perché mi sono divertito tantissimo.
Abbiamo visitato un sacco di musei alcuni interessanti altri meno. L’unica pecca del campo, per noi italiani abituati bene, è stato il mangiare non particolarmente buono, però mi sono adattato, in famiglia fortunatamente si mangiava discretamente bene. 
L'ultima settimana è stata un pò noiosa perchè spesso non sapevano cosa farmi fare, ed essendo anziani non riuscivano a fare attività sportive o che richiedano molta fatica … per un iperattivo e sportivo come me !!! 
Sono stati comunque molto gentili e molto socievoli, mi hanno fatto anche dei regali, mi hanno insegnato la cultura del posto, raccontandomi la storia e gli aneddoti del North Dakota molto interessanti, mi hanno inoltre portato più volte a pescare con la barca nei grandissimi laghi creati dal fiume Missouri, un emozione enorme che fino a poco tempo fa non avrei mai immaginato di provarla in un paese così lontano da casa. 
E’ stato il mio primo scambio giovanile e spero vivamente possa essere il primo di una lunga serie di viaggi bellissimi come questo, e ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa esperienza. 

Cerca tra i report

Accesso Utenti

vuoi ospitare

logo lions