Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

La mia avventura ha avuto inizio il 10 agosto 2015 quando, dopo aver cambiato due aerei e due treni, sono arrivata in serata alla stazione di Osnabrück, dove ad accogliermi ho trovato il mio papà ospitante, Tobias, con il figlio Dominik, di 10 anni.
Da lì mi hanno portata a Bramasche, il piccolo paesino a circa 20 km da Osnabruck dove vivono. Arrivati a casa, c’erano ad aspettarmi anche la mamma ospitante, Melanie, la figlia più piccola, Larissa, di 7 anni, e Sonja, una ragazza finlandese di 18 anni che insieme a me avrebbe preso parte a questo Peace Camp.

Dopo una doccia ed una bella dormita, è iniziata la mia prima settimana tedesca: tra lunghe passeggiate in bicicletta, nuotate nel lago, camminate per le vie del piccolo centro della città, e visite a musei e chiese, il tempo è volato, creando un legame sempre più forte con la mia host family, e anche con Sonja che oltre che una compagna di stanza, è stata una vera e propria sorella con cui ho condiviso interessi, lunghe chiacchierate e soprattutto tante risate.

 

Continua su