Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

26 luglio 2015, arrivata ad Helsinki, riparto per Suonenjoki, dove mi attende la famiglia “ospitante”, pronta ad accompagnarmi nella mia nuova casa, nei pressi di Rautalampi.

Durante il viaggio in treno, sola con la mia super mega valigia, le paure iniziano a delinearsi. E adesso? Cosa succederà? Con la host family? Col mio inglese? E con i ragazzi del campo? Ansia, ansia, ansia. Intanto il treno corre e dopo quattro lunghe ore giunge alla mia fermata.

Scendo dal treno, cerco con gli occhi la mia host sister, Veera, mia coetanea, con la quale sono già in contatto da un paio di mesi su Whatsapp e con la quale ho già stretto amicizia. La vedo in lontananza con il mio “nuovo” papà e il mio “nuovo” fratellino, di sei anni. Respiro profondamente. Mi raggiungono, ci presentiamo, ci abbracciamo, ci dirigiamo verso la macchina. Ecco, la mia avventura finlandese ha inizio!

continua su