Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Lions Camps in Italy

Il Campo Italia Giovani Disabili giunto, quest’anno, alla sua tredicesima edizione,ha fatto nuovamente segnare il tutto esaurito per richieste di ospitalità con venti ragazzi disabili provenienti dai diversi distretti italiani e sette dai distretti europei: due partecipanti dall’Ucraina, due partecipanti dalla Polonia, due partecipanti dal Belgio ed uno dalla Finlandia.
Il luogo di svolgimento e sede istituzionale del Campo è, come da copione, stato confermato presso la Cooperativa Sociale “La Prateria” di Domodossola.
Gli intrattenimenti, le gite, gli incontri, le serate, le manifestazioni sono stati tutti momenti intesi a riaccendere le abilità nascoste dei partecipanti fino a giungere alla creazione di un “pianeta di giovani” dove il sogno non è rendere normale l’handicap ma straordinario il suo superamento.
Ecco, quindi, la sensazione provata dai ragazzi durante la deliziosa crociera notturna sulle acque del Lago d’Orta; la sensazionale ebbrezza della velocità a bordo delle auto da rally durante una manifestazione appositamente studiata per i diversamente abili, le emozioni provate a bordo delle canoe che hanno ospitato i nostri campioni olimpionici.

cannobio

Le serate uniche ed indimenticabili trascinate dallo spirito e della passione dello Staff Leo che ha accolto i partecipanti con l’affetto riservato agli amici di lunga data tenendoli stretti in un abbraccio ininterrotto di solidarietà durante le serate in discoteca e i grandiosi spettacoli serali presso la tensostruttura della “Prateria”.
Lo Staff Leo, a tal proposito, ha coordinato la programmazione delle attività e degli eventi del Campo con capacità, professionalità ed affidabilità, garantendo ai partecipanti una presenza costante, capace e di inestimabile valore lionistico.
L’immancabile “abboccamento” con i partecipanti al Campo pluridistrettuale Lions “Delle Alpi e del Mare” e lo scontro con l’avanguardia di un impetuoso carosello che, mescolando a ritmo di rock, carrozzelle e danzatori è imperversato fino a notte.

alpi mare

Immancabile, poi, perché vera stigmate della sfida del possibile sul pianeta dei giovani, motto del Campo Italia Giovani Disabili, l’incontro degli ospiti della “Prateria” con i 20 ragazzi e ragazze del Campo Lions Baldoni guidati da Giorgio Faroni che, dopo il pomeriggio trascorso insieme presso le terme di Premia, hanno concluso in una incredibile confusione sotto la cupola della grande tensostruttura della “Prateria”.
Tra i momenti più partecipati del Campo posso annoverare le due serate in discoteca dove i giovani diversamente abili hanno veramente “smarrito” la loro idea di limitazione e di diversità insieme alla manifestazione delle auto da rally in cui i partecipanti sono stati direttamente coinvolti in un vero equipaggio da rally.
Grandi ed inaspettate emozioni ha riservato anche la corsa sulle onde del Lago Maggiore a bordo della lancia ad alta velocità della Guardia di Finanza.

foto di gruppo a cannobio

Il Direttore del Campo Italia Giovani Disabili
Giuseppe Garzillo