Il nostro sito fa uso di cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare accetti l'uso di questi file.

Welcome!

Gruppo Tallin

Si è concluso da poco l'Europa Forum di Tallin 2019.
Il gruppo degli scambi giovanili ha lavorato durante tutto il periodo di svolgimento del Forum, ma ha anche trovato momenti da trascorrere insieme in armonia. 

 .

I ricordi dei partecipanti

Campo Emilia 2019

Tutte le attività sono terminate!
I ragazzi sono tornati alle proprie famiglie, ma hanno voluto testimoniare la propria esperienza inviandoci i loro racconti. 
Sia i ragazzi italiani. che alcuni dei ragazzi stranieri che hanno dato vita ai Campi Lions in Italia, hanno voluto condividere con noi le loro emozioni
http://www.scambigiovanili-lions.org/pensieri-da-chi-ha-partecipato-a-un-campo-lions/2173-raccolta-report 

 

.

La mia esperienza in Estonia è stata senza dubbio una delle più belle della mia vita.
Il tempo trascorso in famiglia è stato piacevole date le opportunità che ho avuto di visitare la zona con la mia host family. Allo stesso tempo, i tempi morti sono stati lunghi, numerosi e frequenti.
Le mie mattine erano spesso occupate con visite ed uscite. Nonostante i genitori non parlassero inglese e la mia host sister spesso lavorasse, la famiglia riusciva sempre a trovarmi un parente con il quale potessi svolgere le attività. 
I pomeriggi invece li passavo quasi sempre sola.

Aver convissuto 3 settimane in un paese apparentemente molto simile all’Italia, mi ha portato a sviluppare un certo sentimento introspettivo, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto sociale e umano.
Dall’8 al 28 luglio sono stato ospitato in Francia, a Vichy; città nota per i suoi centri termali.
Questo viaggio si è sviluppato in due parti: durante la prima settimana sono stato ospitato da una famiglia di 4 persone che ha accolto –oltre a me- anche due ragazzi spagnoli, dalla quale sono riuscito a ponderare alcuni aspetti che potessero mettere in correlazione la cultura italiana da quella francese; notando che le sottigliezze sociali e culturali (soprattutto) che dividono i due paesi vicini vanno ben oltre la morale comune, e soprattutto scindono da stereotipi o luoghi comuni.

Il mio Lions Youth Exchange si è svolto in Giappone, dal 14 luglio al 5 Agosto. La mia esperienza può essere suddivisa in tre parti: dal 14 al 18 luglio sono stato ospite del Kamioka Lions Club nella prefettura di Gifu, dal 19 al 26 ho partecipato al Lions Camp MD334 e infine ho concluso la mia avventura presso il Yokkaichi Lions Club nella prefettura di Mie. 
I primi 5 giorni li ho trascorsi in una realtà molto diversa da quella che mi aspettavo di incontrare in un paese urbanizzato e industriale come il Giappone.
Infatti Kamioka è una piccola cittadina molto caratteristica circondata dalle Alpi Giapponesi in una delle zone più remote dell’isola di Honshu, la principale dell’arcipelago nipponico. In questa prima settimana, oltre ad avere un primo assaggio degli usi e costumi nipponici, ho visitato l’antico villaggio patrimonio dell’Unesco di Shirakawa, il parco nazionale di Kamikochi e le città storiche di Furukawa e Takayama.